SEI OGGI CIÒ CHE HAI VISSUTO IERI


Ogni giorno ci alziamo dal letto e iniziamo una nuova giornata.

Ci avete fatto caso di quanto il tempo sia veloce in verità?

Ogni mattina mi sveglio e penso: "Un nuovo giorno da vivere" e poi mi accorgo che le ore volano, che le giornate volano e che la vita è un momento appena.

Certo... un MERAVIGLIOSO MOMENTO da gustare fino in fondo, ma davvero qualcosa di sfuggente e unico.


Oggi sono io

Una canzona molto bella porta questo titolo.

Oggi sono IO.

Quello che vedo riflesso allo specchio oggi è il risultato della somma di tutti i "ieri".

E sapete qual è la cosa buffa che accade a tutti noi? Che oggi non siamo consapevoli che stiamo creando il nostro domani. Non lo siamo davvero fino in fondo!


La nostra mente vive proietta spesso nel futuro:

  • in quello che dovrò fare

  • su quello che potrebbe accadere

  • sul timore di un avvenimento

  • sull'attesa di un evento

  • ....


E la lista sarebbe infinita. La nostra mente si proietta spesso in un futuro che non è ADESSO, e così facendo disperdiamo energie che potremmo investire ORA in qualcosa di utile.

Non dimentichiamoci che qualche volta si perde anche nel passato.. pensando a ciò che è stato o sarebbe potuto essere.


La dura verità è che abbiamo a disposizione solo OGGI per fare qualcosa di concreto.


La difficoltà dell'oggi

E allora perchè si fa fatica a vivere consapevoli nell'oggi e a mettere ogni giorno un mattoncino che creerà il domani?

La difficoltà maggiore risiede nel fatto che non siamo consapevoli che oggi siamo quello che ci è accaduto ieri. Cosa vuol dire?


I nostri comportamenti, le nostre reazioni, i nostri pensieri e persino i sentimenti sono frutto di quello che abbiamo vissuto in passato, registrato dal nostro cervello.

Pensiamo di avere un certo carattere ma spesso ci comportiamo in base alle vicende vissute in passato, specialmente nei primi 10 anni della nostra vita.


Quello che abbiamo ricevuto da piccoli ci ha formato dentro.

Quello che abbiamo represso ci ha formato dentro.

Quello che non è stato accolto ci ha formato dentro.


Osservando i nostri comportamenti e i nostri pensieri ricorrenti, possiamo individuare quale episodio o episodi del nostro passato hanno creato quello che siamo oggi.

Non sempre ci sentiamo bene con noi stessi, non sempre siamo in pace con le nostre reazioni e con i nostri sentimenti e allora perchè non utilizzare questo disagio provato per sradicare una volta per tutte le sofferenze?


Come?

Portando l'attenzione a Sè, lasciandosi guidare e accompagnare.


Penso sia il lavoro più bello che un essere umano può fare su questa Terra.

Riconoscersi e trasmutarsi.


Il premio finale è la serenità e la gioia di vivere, sempre e comunque, a prescindere dalle guerre, dalle epidemie e dalle paure.

*** In questa foto, c'è la Francesca bimba, di circa un anno, in braccio al papà, uno dei luoghi più belli e calorosi in cui sono mai stata.***


 

SEGUIMI SUI SOCIAL PER SPUNTI, IDEE E APPROFONDIMENTI

SUL MONDO DELL'EMOTIVITÀ



Se senti il bisogno di esplorare la tua emotività e comprendere l'origine dei comportamenti che ti fanno star male, contattami.


Sono a disposizione per una consulenza conoscitiva gratuita, insieme capiremo se sono la persona giusta per aiutarti.




Post recenti

Mostra tutti