Quando il corpo comunica con me: i segnali




Il nostro corpo ci invia segnali continuamente. Ci chiede di riposare, ci chiede di muoverci di più, ci chiede di rilassarci, ci chiede di non mangiare quell'alimento che appesantisce, ci mostra anche quali emozioni ci stanno attraversando. I suoi canali di comunicazione sono tanti, mettiamoci in ascolto del corpo e rispettiamolo.


I segnali del corpo fisico: cosa raccontano?

Tra i segnali più comuni che il corpo ci invia ci sono questi:


  • stanchezza o spossatezza

  • mal di testa

  • mal di schiena

  • rigidità alle spalle

  • mal di gola


E cosa raccontano?

La stanchezza è un sovraccarico fisico e/o emotivo che si trasforma in una maggiore produzione di tossine all'interno del corpo, che appesantiscono il sistema e lo rallentano, coinvolgendo anche la mente. In questi casi il corpo chiede ritmi più lenti, riposo e leggerezza, a tavola e nei pensieri. Portiamo allora l'attenzione su ciò che ci appesantisce.


Il mal di testa è un riflesso di un sovraccarico energetico dell'organo epatico (fegato-cistifellia), quindi cibi come caffè, alcol, cioccolato, formaggi, farine raffinate e zuccheri peggiorano la situazione. A livello emotivo, c'è una rabbia trattenuta o al contrario troppo espressa: la rabbia e la frustrazione sono sentimenti che danno vita al mal di testa.


Il mal di schiena è un riflesso di un disequilibrio a carico solitamente di stomaco o intestino, qualche volta reni. Bisogna osservare la propria alimentazione in primis e se la quantità di acqua bevuta durante il giorno è sufficiente. A livello emotivo c'è una rigidità che non perm